Coordinamento Nazionale Amministratori Immobiliari Professionisti

ANTICIPAZIONI DELL’AMMINISTRATORE USCENTE

Tribunale di Roma, sentenza n. 7708 pubblicata il 27 maggio 2020 : anche un disavanzo di cassa (nel senso di un’eccedenza delle spese rispetto alle entrate), in mancanza della relativa situazione al momento dell’assunzione dell’incarico e in difetto della prova della provenienza personale (di parte) del denaro impiegato per erogazioni avvenute in nome e per conto del condominio amministrato, non è di per sé sola costitutiva o semplicemente rivelatrice o indiziaria della sussistenza di un credito al rimborso di pretese anticipazioni”.